Skip to content

COMUNICATO STAMPA: INCONTRO IN PREFETTURA “RIMAFLOW” DEL 20/7

22 luglio 2015

pd_logo

In data 20/7 tra le 9.30 e le 12.30 è avvenuto l’incontro in prefettura in merito alla questione RiMaflow, presente il capogabinetto Ugo Taucer, l’Amministrazione Comunale di Trezzano sul Naviglio, rappresentata dal Sindaco Fabio Bottero, l’associazione Libera, rappresentata da Davide Salluzzo e da Davide Pati rappresentante legale nazionale, Unicredit, Cooperativa e Fondazione RiMaflow, rappresentate da Luigi Malabarba, Massimo Lettieri e dall’avv. Ruggero.
Il rappresentante legale di Libera, premessi gli obiettivi fondativi dell’associazione, ha dichiarato subito di accettare il coinvolgimento di Libera nella gestione degli spazi attualmente occupati da RiMaflow attraverso la costituzione di una Associazione Temporanea di Scopo (ATS) formata da Libera, dalla Cooperativa YES e dalla Cooperativa RiMaflow come capofila. I capannoni saranno ceduti in comodato gratuito per 12+6 mesi a detta ATS.

Indicativamente tra il 6 e il 15 agosto la Polizia locale e uffici tecnici verificheranno il rientro nella norma dei locali a suo tempo messi in mora.
Certificata la condizione di regolarità, l’Amministrazione Comunale provvederà
a ritirare le sanzioni amministrative che le competono e ad inoltrare al PM le relazioni sugli adempimenti effettuati dalle parti. Di conseguenza il PM, se lo riterrà opportuno, sarà in grado di archiviare i procedimenti in corso. Intorno alla metà di settembre, Libera, YES e RiMaflow procederanno davanti a Notaio alla costituzione della ATS che assumerà in carico i capannoni. Le stesse associazioni, quindi, con Unicredit, Amministrazione Comunale e Prefettura firmeranno un protocollo d’intesa premessa al successivo comodato duso gratuito tra Unicredit Leasing e futura ATS.

Il Partito Democratico di Trezzano sul Naviglio ricorda l’importanza del lavoro svolto dall’intero Consiglio Comunale nelle sedute del 22/6 e del 29/6 e sostiene con convinzione l’operato dell’Amministrazione Comunale che ha il merito non solo di aver proposto e fortemente contribuito a realizzare la soluzione delle tante criticità insite nella presenza del Mercatino del Riuso in RiMaflow, ma soprattutto di aver individuato il percorso attraverso il quale è probabile che si riesca a trovare un punto di equilibrio tra le parti in conflitto: Cooperativa RiMaflow e Unicredit Leasing. 

A fronte della determinazione di Unicredit a non cedere direttamente i capannoni a RiMaflow è stata l’Amministrazione Comunale ad avere l’idea di coinvolgere Libera in modo diretto in un eventuale contratto di comodato gratuito. Ed è stata sempre l’Amministrazione Comunale, decisamente sostenuta dal PD, a spingere le parti in gioco perché superassero le loro tante perplessità in merito. 

Pertanto, il PD di Trezzano accoglie con estremo favore la soluzione prospettata nell’ultimo incontro in Prefettura e rinnova il proprio sostegno ai lavoratori e alle lavoratrici di RiMaflow.


Trezzano s/N, 22/7/2015

Partito Democratico di Trezzano sul Naviglio

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: