Skip to content

3 – Intervista il candidato consigliere

20 maggio 2014

Proseguono le interviste per conoscere più a fondo i nostri candidati al consiglio comunale. Vogliamo sapere cosa li muove, quali motivazioni danno vita al loro impegno, quali sentimenti li animano. Oggi risponde al nostro pseudo Questionario di Proust la candidata Cristina De Filippi

 CRISTINA DE FILIPPI

Foto0036

Al computer durante la proiezione per la serata sul 68 – Cooperativa Libertà e Lavoro, 2012

 

 

 

La passione per la fotografia

La passione per la fotografia

 

 

 

La passione per la politica

La passione per la politica

Sono nata in Liguria, precisamente a Genova, i miei genitori, di origine pugliese, vi si erano stabiliti per lavoro. Non sono vissuta molto in quella città,  ma quel poco mi è bastato per imparare ad  amare il mare;  veramente amo tutto quello che può essere assimilato ad esso: i fiumi, i canali, i laghi e, da quando sono a Trezzano, il Naviglio. Per alcuni anni ci siamo stabiliti ad Inveruno e nel ’65 eccoci a Trezzano. Un agglomerato di case che, in un primo momento, a me, ragazzina abituata ad un paese vero e proprio, non è piaciuto per nulla, così come non mi piaceva la scuola elementare di via Manzoni, dove ho frequentato la classe quinta. Ma poi gli anni sono passati sono arrivate le amicizie,  la “compagnia”con la quale la sera ci fermavamo a parlare in piazza San Lorenzo, le feste in casa (in  discoteca non si poteva andare), le canzoni suonate al parco Gramsci, le prime bugie per uscire…e Trezzano è diventato il mio paese. Nella scuola di via Manzoni sono tornata per insegnare, ed è la “mia scuola”, il posto dove lascerò sempre un pezzetto di cuore, dove giorno dopo giorno accompagno i miei bambini nel loro percorso di crescita. A Trezzano sono diventata mamma e da più di un anno anche nonna, qui ho vissuto gran parte della mia vita tra gioie e dolori, ho scoperto la storia di un luogo che da principio mi sembrava senza storia; ho fotografato posti tristi, ma anche piccole oasi: le rogge, i canali, i prati…ho seguito il corso del Naviglio e raccontato ai miei scolari del suo viaggio…

Domanda n. 1) Oltre alla passione politica quali sono i tuoi hobby, le cose che ti piace fare, come ti rilassi nel tempo libero?

Mi piace leggere, disegnare, fotografare,  ascolto la musica e faccio volontariato.

Da qualche tempo faccio anche la nonna

D. n. 2) Elenca 3 libri, 3 film, 3 pezzi musicali che porteresti con te su un’isola deserta

Un giallo di Camilleri, con protagonista Montalbano, Le poesie di Garcia Lorca e di Prevert

CD di Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Mozart

Film: “Mamma mia” “Love story” tutti i film di 007

3) Qual è il difetto che proprio non sopporti nelle persone?

Non mi piacciono le persone false, quelle che mentono

4) La qualità che preferisci in una persona?

La sincerità

5) Qual è stata, se c’è stata, la persona che ha avuto un ruolo importante  nella tua vita sentimentale, o professionale o altro…

Ci sono e ci sono state diverse persone importanti: i miei genitori, che mi hanno permesso di diventare la persona che sono, le mie figlie che mi sono sempre vicine, le amiche… ogni persona che ho incontrato, amato, conosciuto, ha lasciato traccia di se nella mia vita

6) Qual è l’ultima cosa che ti ha emozionato tanto da farti venire il…magone?

La nascita del mio nipotino

7) Qual è il tuo peggior difetto?

Sono puntigliosa e difficilmente, se penso di avere ragione, lascio perdere

8) La tua idea di felicità? 

Una sera al tramonto,  sulla spiaggia con la persona che amo guardando il mare

9) Qual è il tuo più grande rimpianto?

Non ho rimpianti, quando faccio una scelta, qualunque essa sia, la faccio con consapevolezza e non  guardo mai in dietro

10) il tuo motto preferito

Meglio sbagliare che avere rimpianti

Se la nuova amministrazione ti desse la possibilità di spendere subito 100.000 euro per Trezzano cosa faresti?

Vorrei fare tantissime cose, ma da qualche parte bisogna pure cominciare! Penserei alle scuole, i nostri figli hanno il diritto di crescere in luoghi decorosi, perché solo così possono imparare ad apprezzare il bello. E’ dalla scuola che dobbiamo ricostruire il nostro paese, gli studenti di oggi sono i cittadini di domani…e insieme alle scuole l’arredo urbano, le strade , i giardini, i luoghi di aggregazione…

Durante le primarie del Pd 2013, seggio del Centro Socio Culturale

Durante le primarie del Pd 2013, seggio del Centro Socio Culturale

 

candidati

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: