Skip to content

A Trezzano nasce “Libera casa” in un bene sequestrato alla mafia

30 marzo 2014

LiberaCasa

Riportiamo l’intervento del nostro candidato Sindaco, Fabio Bottero in merito alla nascita di “Libera Casa”, il nuovo presidio dell’associazione Libera Contro le Mafie a Trezzano sul Naviglio. Nell’articolo è presente anche un commento in merito all’incendio delle auto avvenuto all’alba di lunedì 24 marzo nel quartiere Azalee.

La Legalità rende più forti e credibili le Istituzioni.

L’assegnazione all’associazione Libera della villa confiscata in via Leonardo da Vinci 243/b assegna un significato alto e concreto a questa affermazione. E’ un atto che ci rende orgogliosi di essere Trezzanesi.

“Libera casa” dovrà diventare un punto di riferimento per il nostro territorio. Il nostro compito è averne cura e creare le condizioni affinché possa “vivere” tra la gente collaborando e operando insieme con i volontari. La scelta di intestarla ad Angelo Vassallo non poteva essere più appropriata anche in relazione alla storia recente di Trezzano: il percorso eccezionale di questo indimenticabile Sindaco è un esempio da tenere sempre presente anche nella nostra zona.

Esprimo il mio ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo importante intervento di riutilizzo di un bene confiscato. Ho molto apprezzato i discorsi dei rappresentanti del Consiglio Comunale dei Ragazzi che hanno dimostrato un’ elevata preparazione e profondo interesse sul tema della legalità: hanno saputo trasmettere un bel messaggio di fiducia per il futuro.

Appassionante e commovente il discorso di Antonio, figlio di Angelo Vassallo che ci ha spronato a ripartire con più entusiasmo e fiducia fin dalle prossime elezioni amministrative.15850911_MGTHUMB-INTERNA

Don Ciotti poi è stato illuminante e trascinante come sempre. La sua precisazione in merito ai tanti ringraziamenti è stata giusta e corretta nella sua semplicità: “restituendo alla collettività il bene confiscato – ha sottolineato – abbiamo fatto solo il nostro dovere”. A proposito di legalità, invio la mia solidarietà a quei concittadini di via Ticino che alcune notti fa hanno vissuto nel loro quartiere il grave episodio che ha visto l’incendio di alcune auto (vedi foto).

Le auto bruciate nel quartiere Azalee

E’ stato un atto di cui non sono ancora chiare origini e motivazioni anche se l’opinione più plausibile dopo le prime indagini, è che si sia trattato di un’azione intimidatoria che avrebbe coinvolto anche persone assolutamente ignare e incolpevoli.

Purtroppo per Trezzano questi episodi, non rari, in particolare in certe zone maggiormente isolate come il quartiere Azalee, confermano ancora di più quanto non sia più procrastinabile l’avvio di un efficace sistema di controllo del territorio che dia maggiore protezione e sicurezza ai cittadini e che renda sempre più vivibile la nostra città.

E’ perciò necessario, riaffermando la considerazione iniziale, che la Legalità prevalga su tutto, che l’etica e la morale tornino ad essere i cardini su cui si fonda la civica convivenza e il rapporto tra la pubblica amministrazione e i cittadini. Dobbiamo quindi riappropriarci del nostro paese non solo contrastando la criminalità e il malaffare con un adeguato controllo del territorio mediante l’uso di strumenti adeguati e coinvolgendo attivamente le forze dell’ordine, ma anche vivendo con maggiore partecipazione tutti i nostri spazi.

Fabio Bottero

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: