Skip to content

Trezzano Oltre ispirata dal programma elettorale del PD

29 ottobre 2011

Sul giornalino di ottobre 2011 di Trezzano Oltre, movimento che dopo un interludio all’opposizione partecipa ora alla giunta con un loro esponente (Assessore al Bilancio) leggo che T.O. avrebbe 10 proposte 10 di azioni concrete che intende promuovere per il bene di Trezzano.

E mentre leggo qualcosa mi risuona nella mente… ma sì, io queste cose le ho già sentite… mi ricordo… Già, sono nientepopodimeno che la versione striminzita delle proposte del Pd alle ultime amministrative. Quando si dice le coincidenze!

1) Proposta T.O.

Costituzione di uno sportello “ponte” fra la domanda e offerta di lavoro, incentivi alle aziende…

Proposta PD (dal programma elettorale per l’elezione del candidato Sindaco Leo Damiani)

  • la conferma del “ pacchetto sociale anticrisi” che consiste in aiuti immediati alle famiglie in difficoltà
  • l’attuazione del “Piano della sicurezza sul lavoro”
  • il miglioramento dei servizi alle imprese ed al lavoro attraverso l’implementazione dello sportello unico alle imprese, che fornirà anche informazioni ed indirizzi progettuali nonché indicazioni per favorire l’accesso ai fondi strutturali, nazionali/comunitari
  • il buon funzionamento dello sportello disabili e  del centro lavoro per favorire l’occupazione.

2) Proposta T.O.

Mobilità e sicurezza stradale (studio e riorganizzazione della mobilità interna, sviluppo della ciclo-pedonalità nord-sud)

Proposta PD

  • Riordino della mobilità urbana
  • Priorità al trasporto pubblico, alle piste ciclabili ed alla praticabilità di tutti i marciapiedi
  • Rivedere i tempi semaforici  degli attraversamenti pedonali
  • Ampliare le zone a traffico limitato, installare un maggior numero di rallenta traffico e dissuasori della velocità dei veicoli
  • Costruire la rete, già progettata, di piste ciclabili e percorsi pedonali protetti da Trezzano in direzione Buccinasco, Gaggiano e Cusago e progettarne di nuovi
  •  Organizzare un nuovo servizio intercomunale di biciclette a noleggio (bike sharing)
  • Rendere permanente il battello lungo la via d’acqua del Naviglio, rendendo più accoglienti le aree verdi dell’alzaia ciclopedonale
  • Ampliare i percorsi ATM in città, in sinergia con il nuovo trasporto comunale
  • Aumentare le licenze di servizio taxi ed istituire un nuovo servizio di Taxi sulla via d’acqua del Naviglio
  • Ottenere alte frequenze sulla linea ferroviaria Mi-Mortara, con nuove e decorose carrozze, che la trasformino in metropolitana di superficie

3) Proposta O.T.

Il decoro, la cura del verde, gli spazi pubblici

Proposta PD

  • Vivere il Parco Agricolo Sud Milano

Promozione di percorsi di educazione ambientale e per il tempo libero che consentano di conoscere ed apprezzare le cascine, i fontanili, le coltivazioni.

In questo contesto, attivare i progetti “Spesa in cascina” con navette a disposizione per acquisti direttamente nei siti del Parco e “Cascine in casa” mercato periodico con vendita di prodotti a Km 0

  • Grande cura del verde

Mantenimento e cura delle aree verdi e degli alberi; incremento del patrimonio arboreo in città, anche individuando aree per piantumazioni intensive.

  • Nuovi orti sociali

Verranno individuati spazi per nuovi orti, intesi come luoghi di coltivazione diretta di prodotti locali per la famiglia.

  • Migliorare le attrezzature dei parchi di quartiere per renderli più accoglienti alle persone che vogliono viverli, garantendo il decoro con manutenzioni e pulizie puntuali
  • Proseguire nell’attuazione del progetto di qualificazione del Parco del Centenario con spazi per il pic nic, il gioco del mini golf, la copertura wi fi, l’area del silenzio, l’educazione ambientale
  • Ampliare la disponibilità di luoghi pubblici e privati, d’incontro e ritrovo
  • Monitorare ed attivare tutte le azioni di salvaguardia ambientale dei corsi d’acqua e dei fontanili, impegnandoci ad intervenire per avviare a soluzione le situazioni che negli ultimi anni hanno presentato forti elementi di criticità
  • Valorizzare le Case dell’Acqua, intese anche come luogo per la promozione di una cultura che indichi la risorsa idrica di rete come bene pubblico inalienabile
  • Definire il Piano per l’Arredo urbano dotando la città di attrezzature omogenee e funzionali
  • Ripulire i muri della città dalle scritte deturpanti, con interventi diretti sugli edifici pubblici ed incentivi per i privati
  • Le molte aree riservate ai cani, realizzate in questi anni nell’ambito dei parchi cittadini, verranno mantenute con cura e tenute pulite

    Parco del Centenario

4) Proposta T.O.

Sicurezza e salute dei cittadini (Sorveglianza del territorio, creazione di ZTL e chiusura nelle ore notturne delle aree e dei parcheggi dove notoriamente si consumano fenomeni di prostituzione e scambismo)

Proposte PD

  • Rinnovo della pubblica illuminazione

Rifacimento degli impianti per garantire la corretta illuminazione di tutte le zone cittadine, la piena fruibilità degli spazi urbani, la sicurezza delle persone e del traffico.Gli interventi consentiranno l’ottimizzazione dei costi di esercizio e manutentivi, il risparmio energetico ed un migliore arredo urbano

  • Far ampliare le barriere antirumore lungo la tangenziale e realizzare barriere verdi antismog sugli svincoli
  • Far eseguire idonee barriere antirumore lungo la linea ferroviaria
  • Monitorare costantemente la qualità dell’aria mediante rilevatori diffusi sul territorio comunale.
  • Ampliare l’orario di servizio nelle ore notturne per la Polizia Locale, utilizzando in modo sempre più efficace la centrale operativa e la videosorveglianza
  • Dare la nostra disponibilità ad ospitare una nuova caserma della Guardia di Finanza
  • Coordinare le azioni delle Forze dell’ordine per una maggiore efficacia contro ogni criminalità
  • Potenziare il servizio di protezione civile
  • Sottoscrivere una convenzione per coordinare ed estendere i servizi privati di vigilanza alle imprese, anche al territorio
  • Attivare azioni di contrasto della prostituzione su strada, degli insediamenti abusivi, del vandalismo e del turbamento della quiete pubblica
  • Sviluppare, attraverso iniziative ed incontri, una cultura consapevole della legalità
  • Istituire uno “Sportello InfoSicurezza” presso la Polizia Locale al quale i cittadini e le imprese si possano rivolgere per avere suggerimenti ed indicazioni circa le azioni concrete e necessarie da porre in essere presso le abitazioni ed i luoghi di lavoro

5) Proposta T.O.

I giovani e il tempo libero (cioè cosa???)

Proposta PD

  • Creare un nuovo e più ampio spazio per il Centro Giovani
  • Si opererà affinchè, oltre al pieno utilizzo del Centro Socio Culturale di via Manzoni, anche il Centro Feste Ugo Tognazzivenga più intensamente usato per esibizioni musicali di gruppi anche giovanili, disco dance per i ragazzi, serate danzanti, cabaret.
  • Creare un “ombrello wi fi” sulla città, con la possibilità di accessi gratuiti ad internet per le scuole.

Bene, non è piacevole constatare che c’è chi si fa bello con il lavoro intellettuale di altri, ma visto che anche a noi, sorprendentemente, sta a cuore il benessere di Trezzano, se l’attuale amministrazione riuscirà a realizzare almeno una delle suddette proposte saremo ben lieti del “prestito d’idee”. Non che ce la faranno… nel qual caso, come da copione, daranno la colpa all’amministrazione precedente!!

Qui il programma completo

 

 

Annunci
5 commenti leave one →
  1. valentina simona bufano permalink
    14 novembre 2011 18:14

    mi scuso per i toni usati. nel senso che miscuo con il Partito
    vedo che si peggiora invece di migliorare
    nell’altro post Guastalla mi accusa di essere diventata parziale
    che è la peggiore offesa che si possa fare a un giornalista

    quali altri gironali vi concedono spazio di grazia..?

  2. Dario Manzo permalink
    13 novembre 2011 20:24

    Al netto delle espressioni spiacevoli e del greve personalismo, è bene chiarire alcune cose, per non cadere nell’inutile polemica del “chi copia chi”.
    1- Che i programmi elettorali del Partito Democratico e di Trezzano Oltre per le amministrative del 2010 fossero simili (simili non uguali) noi del PD lo sapevamo e non ci siamo ne offesi ne preoccupati.
    2- Proprio per questa ragione il PD trezzanese aveva chiesto a Trezzano Oltre di appoggiare il nostro candidato sindaco, Leo Damiani, al ballottaggio contro il candidato di PDL e Lega Giorgio Tomasino.
    3- Trezzano Oltre ritenne di non appoggiare nessuna delle due coalizioni al secondo turno
    delle amministrative, candidandosi così all’opposizione.
    4- Proprio sulla base di un giudizio negativo sull’operato della giunta Tomasino-Russomanno, giudizio che nasceva su convergenze programmatiche tra PD e TO, (vedi punti 1 e 2) a febbraio 2011 si decise di unire tutte le forze di opposizione in un lavoro coordinato contro la maggioranza che amministrava il nostro comune. (vedi i manifesti contro l’immobilismo della giunta)
    5- A maggio 2011Trezzano Oltre decise di entrare in maggioranza con Catania assessore al bilancio, su una base programmatica mai esplicitata e discussa in Consiglio Comunale.
    6- Nonostante l’appello alla collaborazione delle opposizioni, fatto da Catania nel suo intervento di presentazione come neo assessore, nulla è cambiato, anzi in alcuni casi è avvenuta una prevaricazione alla grammatica istituzionale, senza che TO intervenisse a difesa dei diritti delle minoranze. (vedi la Commissione per i giudici popolari composta solo da esponenti della maggioranza)
    7- Il PD è all’opposizione perché evidentemente il suo programma (simile a quello di TO) non ha raccolto la maggioranza dei consensi tra i trezzanesi, ma è comunque convinto che le sue proposte siano quelle più adatte per i problemi specifici di Trezzano.
    8- Confrontiamoci, ma con quale obiettivo? Fare amministrazione non è un seminario di studio. Esplicitate in Consiglio Comunale le vostre concretezze di programma, ovvero cosa fare, con quali priorità, come farlo, con quali risorse, in quali tempi e il Partito Democratico non si sottrarrà al confronto. .
    Dario Manzo segretario del Circolo del PD di Trezzano sul Naviglio

  3. valentina bufano permalink
    13 novembre 2011 02:06

    Salve, sono Valentina Bufano, la giornalista dell’”Eco della città” e di “5giorni”. Sono anche l’autrice del decalogo di Trezzano Oltre, con il contributo dei miei compagni e un mesetto di lavorazione.

    Non ho nessuna voglia di perdere tempo con una maleducata come lei (la elle è minuscola sia ben chiaro)

    Allora da dove comincio, tanto ho l’impressione che non crederà a una cippa di ciò che scriverò e mi beccherò altri insulti, perciò la mando a quel Paese da subito.

    Noi di Trezzano Oltre appoggiamo appieno la lotta di SEL (che voi portate avanti in consiglio comunale, ma che è una idea di Luca Gariboldi e io non vi permetto di prendervi il merito). Come ragiona la Sinistra? “Non sono in consiglio, ho questa idea, la faccio portare avanti da una forza politica di opposizione”. Il dialogo è così impossibile? Ehm, sono stata IO a mettere quel punto nel decalogo e nessuno mi ha chiesto di toglierlo. E’ una battaglia di noi giornalisti, prima di tutto, e ho già espresso a Luca il mio risentimento nel constatare che lui ne ha fatto una battaglia politica. Lei non è una giornalista e non è nemmeno una brava scrittrice. Non ha traccia dell’ironia necessaria. Il suo sarcasmo non punge abbastanza.
    Quando abbiamo detto di volere togliere il pulmino interno? Quanto alle piste ciclabili, il progetto fa cagare. Terminare un lavoro mal fatto? Non è saggio. Sprecare il denaro già speso. Nemmeno. Forse si potrebbe pensare a un compromesso. Cerchi “compromesso” sul vocabolario.
    Fognature: ci vediamo martedì. Au revoire. See you.
    Verde. Enorme lavoro…l’enorme lavoro lo ha fatto l’associazione “Salvambiente” al Centenario. Ricordo che mia madre sbraitava perché venivano a tagliare l’erba e poi non la raccoglievano. Secondo Camisani l’Area Cani del Tr3 è ampia. Sti cazzi. Infatti è pochissimo usata. Anche l’Area Cani del parco Virgilio è scarsamente utilizzata. Significa forse che le Aree piacciono ai cittadini? Un bel niente. Il Parco Pertini (quello della piramide) è ancora inutilizzato. Avevo chiesto, con una raccolta firme, una settantina, da me svolta, di fare proprio di quel parchetto un’Area Cani ma Camisani si era rifiutato perchè sosteneva che per quel parco c’erano grossi progetti a proposito di biciclette. Sto ancora aspettando. Ovvio, le piste ciclabili non sono ancora state ultimate… Io sono riuscita a fare avere le panchine nuove al mio Quartiere a solo dopo mesi di richieste protocollate.
    Luci: la Scundi me presente ha ripetuto alla nausea che “stava dialogando con Enel Sole”. La Scundi stava sempre, perennemente, dialogando con Enel Sole. Cosa ha ottenuto di bello? Perdonaci: anche noi stiamo dialogando con Enel Sole. Ma per il momento è stato assai più fruttuoso il dialogo avuto da Antonmarco Catania con la Tasm. Fogne a parte, al momento abbiamo ottenuto qualche decina di migliaia di euro di risparmio annuale, quanto ci costava mantenere quelle casette dell’acqua così benvolute dalla Scundi e chissà come mai. Noi otteniamo risultati. La precedente amministrazione dialogava.
    Il catasto dell’amianto è un primo passo fondamentale al quale nessuno ha mai pensato. In questo paese così bene amministrato dal centrosinistra non si sa nemmeno quanti e dove sono i tombini. L’ordine è tutto. La confusione non permette risultati. Interpellanze fatte per avere i voti del Ctua.
    Lo Spazio Giovani era un bel posto per cazzeggiare invece di stare a casa a studiare. E i parchi venivano vandalizzati comunque. Se i ragazzi vogliono aggregarsi facciano gli scout, facciano volontariato, studino la musica, pratichino uno sport. Ah voglia aggregarsi. Ma fatemi il piacere… A Trezzano le offerte per i giovani ci sono: musica, sport, religione, associazioni che prendono anche volontari minorenni. Ma nooo E’ molto meglio passare il tempo cazzeggiando. Per non parlare dello schifo che hanno combinato al muro del centro socioculturale che a me piaceva anche quando avevo 15 anni e che ora fa SCHIFO. Non credo che l’Amministrazione Comunale debba impegnarsi per proseguire certe nefandezze.
    Piscina e Cinema: a lungo termine perchè non sono priorità
    Le buche sono diminuite. Ad esempio non c’è più quella nella quale è inciampata una delle donne che ho seguito per la faccenda dei risarcimenti (cosa che dovrebbe fare un consigliere comunale, magari Fabio visto che all’ultimo consiglio comunale mi sa tanto che è lui ad essersi ispirato a me… e Lui lo sa bene che la penso così e gli farò leggere quanto sto scrivendo quindi non tenti di farci litigare perché io e Fabio litighiamo comunque) Da due settimane sto col fiato sul collo all’assessore rossetto. Mentre pioveva io ero coll’ombrello a piedi in giro per il paese a constatare i punti allagati e…non ne ho trovati. Sono stati bravissimi. Si sono ricordati i punti che lo scorso anno si sono allagati e li hanno monitorati. Persino il parcheggio Pertini non era allagato. Ottimo lavoro. E lo dico da cittadina.
    Tempi semaforici. Ah ah ah. Io e Davide Bortone, cioè due giornalisti, all’epoca gloriosa della Scundi passavamo serate intere a monitorarli. E constatavamo. Eccome se constatavamo. Ma ve lo concedo: la perfezione non esiste, oh mia cara che vedi il mio decalogo come “libro dei sogni” e il programma elettorale del Pd come fattibile e concreto.
    Essendo io la principale autrice del decalogo temo di doverti sputtanare e con che godimento. Attenzione, squillino le trombe: non ho mai letto il vostro programma elettorale perché non me ne frega niente. Difficilmente potete avermi ispirato. Signora Caimi, lei mi ispira qualcosa di scurrile e poco cristiano.
    La mozione sulla Zona a traffico Limitato…è passata. Tutte le nostre idee passano. Devono essere proprio stupide per passare. Qualcosina di nostro è passato all’unanimità. Ho dei ricordi…
    Ha letto l’ultimo numero dell’Eco? Se no altro per trovare spunti per criticarmi? Quel negoziante di via Leonardi da Vinci si è rivolto più volte alla Scundi senza mai avere risposta. Se non altro Rossetto la risposta l’ha data. Se non altro è educato. Perché siamo d’accordo che amministrare non significa accontentare qualunque richiesta dei cittadini. Ovvio. Lamentele ce ne saranno sempre. Un esempio: il Parco Giacosa messo a nuovo. Grazie dai residenti della Marchesina. Ma Rossetto è stato avvicinato da una donna che abita a Zingone incavolata perché “Fate i lavori solo in Marchesina”. Ci tocca colmare le lacune scundesche e Trezzano è grande, me ne sono resa conto consegnando i giornali in tutto il paese, quanto è grande e quanti abitanti ci sono, ciascuno con problemi propri. Ritengo che Tomasino se la cavi bene. Se non altro, ma non mi sembra poco, a chi non lo avvicina pervaso da pregiudizi, lui offre attenzione e comprensione. Un Sindaco che si può avvicinare, al quale raccontare i propri problemi. Un Vice sindaco che ti ascolta ( e non pretende che Aldo Marchesini cancelli il sito trezzanow.). Un’ assessora alla sicurezza alla mano, che non se la tira. Tomasino è l’Uomo che ha cacciato Russomanno. Ditelo che non ve l’aspettavate. Ammettetelo. Per ripulire il paese e il Pdl, ha rinunciato a 3 consiglieri. Un sacrificio grosso che voi non capite. O fingete.
    Non diamo sempre colpa alla precedente amministrazione. Antonmarco, Di Stasio tanto per fare due nomi a caso, hanno ammesso che la precedente Giunta, la Tomasino bis non stava lavorando né bene né male. Non lavorava. Mi è spiaciuto che l’Unione dei Comitati di Quartiere abbia sperperato denaro in un questionario inutile. E che il Corriere del Sudovest (che peggiora di numero in numero) usi un questionario che si basava sull’operato di una Giunta che non c’è più, per attaccare quella che c’è adesso.
    Quanto a farmi bella con le sue idee (s minuscola)…beh non ha funzionato molto bene. Insomma, mi guardo allo specchio e…evidentemente le sue idee non sono molto buone..
    La saluto caramente, nel senso che mi costa caro salutarla

    Valentina bufano

  4. Ivan Behare permalink
    2 novembre 2011 10:57

    Innanzitutto Vi invito a leggere il nostro decalogo non nella versione striminzita (per mancanza di spazi) del nostro giornale, ma nella versione integrale (sul ns. sito); se le nostre priorità coincidono, almeno in parte, con le Vostre, allora confrontiamoci;
    Ivan Behare – Trezzano Oltre

Trackbacks

  1. Proposte T.O. per Trezzano. Quando ne vedremo una all’O.d.G. del C.C.? « P.D. Trezzano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: