Skip to content

Le recidive della Sig.ra Forte…

19 giugno 2011

che neanche alla Medica riescono a curare!

Abbiamo scoperto che all’interno della Medica, la struttura sanitaria di proprietà della Sig.ra Forte, è stato affisso il seguente manifesto, (un’invettiva politica rilasciata al quotidiano Il Giorno):

Come sappiamo l’ex assessore all’istruzione del comune di Trezzano non è nuova a tali azioni, per mesi infatti aveva tenuto in bella vista nel proprio ufficio, all’interno cioè di una struttura pubblica, la bandiera della Lega.

Considerato che anche la Medica è un poliambulatorio pubblico e non un club privato, frequentato da cittadini per questioni di salute e non per scelta, possiamo stigmatizzare questo comportamento e affermare che la Sig.ra Forte è recidiva?

Annunci
One Comment leave one →
  1. nino russo permalink
    20 giugno 2011 16:07

    “Cara FC, la pubblicazione di quelle foto devono servire affinché i cittadini, almeno questa volta, possano trovare il coraggio di “indignarsi” e di denunciare, finalmente, il
    continuo, insopportabile uso privato che la signora Forte fa di una struttura pubblica. E non venga a ripeterci, la signora Forte, che la “sua Medica” è un’azienda privata. E’ bene, una volta per tutte, uscire da un equivoco che dura da troppo tempo ormai. I locali, la società che amministra la struttura è senz’altro privata, ma il SERVIZIO (di questo si tratta, di un SERVIZIO) che viene svolto è totalmente convenzionato con il Servizio sanitario nazionale. Ed è, cioè, PUBBLICO. Quindi è bene chiarire, una volta per tutte, che tutte le attività che lì si svolgono, sono a beneficio di persone di ogni ceto, provenienza, cultura, religione e convinzioni politiche. Purtroppo i cittadini, che hanno il problema di curarsi, di fare analisi e controlli, pur se spesso si sentono a disagio, si limitano a guardare, magari con rabbia, le bandiere con simboli di partito sotto cui sono costretti (e sono stati costretti) a passare; a leggere i manifesti che, si ritrovano affissi nella sala d’aspetto degli ambulatori. Come, in questo caso, le fotocopie di articoli che con foto e dichiarazioni partitiche (cioè “di
    parte”) che hanno quale protagonista unica e debordante, sempre la solita signora Forte. E i pazienti, di destra, di centro, di sinistra “stanno a guardare”, a stupirsi e a commentare sottovoce. Magari per vedere fin dove potrà mai arrivare l’impudenza di chi fa
    “uso politico privato” di una struttura sanitaria “CONVENZIONATA”. Cioè PUBBLICA..
    Nino Russo
    (consigliere comunale Pd)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: