Skip to content

La strategia della tensione delle facce di tolla

20 dicembre 2010

Dalla NOTA DEL MATTINO del PD – 20 dicembre 2010

DESTABILIZZARE  PER  STABILIZZARE.

Quando Gasparri bazzicava le piazze

Le Proposte del senatore Maurizio Gasparri di avviare arresti preventivi in vista delle manifestazioni studentesche previste per martedì e mercoledì a Roma, mentre al Senato si discuterà della riforma Gelmini, sono la dimostrazione concreta di tre fatti drammatici.

Il primo: il governo ha la tentazione di provocare la rissa per nascondere i propri fallimenti e per avviare una fase di stabilizzazione.

E’ tecnica consolidata nei secoli: si accendono gli animi, si fa scoppiare la rissa, i bravi cittadini si mettono paura e accettano la mano pesante del principe. Come hanno spiegato ieri Massimo D’Alema (in Tv da Fabio Fazio) e prima ancora Andrea Orlando, del Pd, nei commenti a caldo: per isolare i violenti la cosa migliore sarebbe dialogare con i giovani che in buona fede protestano contro i provvedimenti previsti per la scuola e l’Università. Se li si spinge tutti in un angolo, c’è invece il rischio della contaminazione.

Il secondo fatto: il fascismo è rimasto la cultura di fondo di questa gente.

Il terzo fatto: ancora una volta, questo governo dimostra di essere un pericolo per il paese e non uno strumento per l’uscita dalla crisi.

Bob Kennedy sugli arresti preventivi

Casellario della polizia fascista per la schedatura - 1927

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: