Skip to content

Labour Party fightback – Partito Democratico al contrattacco (forse)

26 settembre 2010

Ed Miliband:

“Today a new generation has stepped forward to change our party. We are united in our mission to transform Labour so that, once again, we stand up for the hardworking majority who play by the rules and want a less divided and more prosperous Britain. I know we have a lot of work to do. The journey starts today.

“Oggi una nuova generazione si è fatta avanti per cambiare il nostro partito. Siamo uniti nella missione di trasformare il partito laburista affinchè torni a battersi per la maggioranza che lavora e che agisce rispettando le regole, e vuole un paese meno diviso e più prospero. So che abbiamo un grande lavoro da svolgere. Il viaggio inizia oggi.”

Chiaro e conciso.

Il mio co-amministratore, che so molto meno impaziente di me con i vertici del nostro partito, e sicuramente più rispettoso dell’autorità di quanto lo sia io, mi ha contestato l’evidente entusiasmo con cui saluto la vittoria del giovane Ed Miliband.
Queste le sue parole:

Beh, però non sono tutte rose e fiori nemmeno lì. Fino a pochi mesi fa anche lì c’era un dualismo tra primedonne (Blair e Brown) che ha lacerato il partito e portato alla vittoria degli avversari. A me sembra una situazione molto simile alla nostra.”

E ancora: ” Sicuramente tu ne sai più di me sulla situazione inglese, ma a me pare che i conflitti interni al partito andassero avanti almeno dallo scoppio della guerra in Iraq (2003)”

Io  penso questo:

Le lacerazioni interne, che da noi sono endemiche, lì hanno avuto vita breve. Il partito ha reagito nel giro di mesi (mesi, non anni) e ora sono pronti a tornare in pista, con programma completo e dirigenza rinnovata. Se andassero alle elezioni fra 4 mesi il labour party trornerebbe al governo. Trust me.
E mi sembra che desiderare qualcosa del genere anche qua da noi sia un pensiero sano, è il sistema melmoso in cui siamo immersi che è malato.

Inoltre: Inizialmente ci furono conflitti interni, per ragioni ideologiche (la parte più a sinistra del partito era contro la guerra); ma Blair aveva un enorme carisma e potere trascinante. Quindi il dissenso interno è rimasto sotto controllo per anni. Nel momento in cui Blair è diventato un dinosauro è iniziato il tira e molla con Brown, l’uomo giusto nel momento sbagliato. Questa è la politica e io non mi lamento, fa parte delle cose umane. Però perseverare no!! O si perdono le elezioni, a scelta. Una direzione politica attenta lo capisce subito che la parola d’ordine è  “Change”. Allora si cambia,  registro e dirigenza. Detto fatto, il Labour Party è in piena rimonta. Ci saranno problemi da affrontare (poi… parenti serpenti…) ma il partito è in movimento e combattivo.  Per chi sa l’inglese, il loro sito è una boccata d’aria nuova.       http://www2.labour.org.uk/home

Il rapporta fra gli elettori e i politici in UK è sempre stato molto più stretto che da noi

Vogliamo parlare della nostra direzione politica? Vogliamo dire che vista da quaggiù non fa impazzire? Vogliamo dire che non esistono unti del signore che la base non possa strapazzare, nel nostro partito? E che le divisioni interne tra i vertici sono una iattura, ma lo sprone che deve arrivare dai circoli una benedizione?

Comunque, per essere informati, qui c’è la relazione di Bersani approvata in Direzione (e poi vogliamo parlare del linguaggio? del tipo di comunicazione? se abbiamo gli argomenti – e li abbiamo – cosa si impedisce di portarli all’attenzione dei potenziali elettori in modo creativo, visto che i canali tradizionali non funzionano?)

http://www.partitodemocratico.it/dettaglio/107878/parliamo_agli_italiani_di_loro_e_non_di_noi
Ecco queste sono alcune piccole idee. Ma perchè non aprire un dibbbattito? anzi lancio qualche domanda: 1) la posizione politica del Pd al momento vi è chiara? 2) siete al corrente dell’esistenza o meno di un programma di governo, o proposte concrete su punti specifici? (non dico che non ci sia, ma è pubblicizzato adeguatamente?) 3) se si andasse alle elezioni fra 4 mesi saremmo pronti? 4) la nostra dirigenza ha sufficienti contatti con la realtà, cioè la gente, e sa cosa desidera? 5) come fare per rendere la politica più attraente per i giovani, e sconfiggere l’assenteismo? 6) altro, tema libero.

Se ci siete battete uno o più colpi.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 26 settembre 2010 17:11

    Magnifico: dalla “rottamazione” della classe dirigente laburista inglese, ha sortito (come direbebro a Firenze) un quarantenne che ha battuto il fratello di 5 anni più giovane. Una vittoria sul filo di lana (pochi voti di scarto) e al quarto turno. Un risultato che può diventare stimolo per una spinta all’emulazione e al rinnovamente per il Pd. Il guaio, per i democratici italiani è che tra i “nostri” non ci sono due giovani fratelli così bravi, preparati e dotati dell’ “appeal” giusto da poter “apparentare” a David e Ed Miliband. A noi basterebbe un “fratello” soltanto, altrettanto giovane, altrettanto preparato, altrettanto innovatore (anche se, per ora, solo “sulla fiducia”) che sappia elevarsi e, soprattutto, emanciparsi da una classe dirigente vecchiotta e un po’ demodé nei fatti e nei “portamenti”. E sinceramente io (per quel che vale) un giovane virgulto del Pd, pronto a rispondere a tutte le nostra ansie, alle nostre insoddisfazioni e ai nostri desideri, non lo vedo in giro. Non dico che tra noi mancano i giovani, ma quelli che ci sono rivelano in modo evidente, un’estrema difficoltà ad emanciparsi dai vecchi dirigenti-cacicchi e, soprattutto, dai soliti, antichi riti. Forse anche questo dimostra che il nostro Paese (e quindi il nostro partito) è la patria dei “bamboccioni”. Ma noi non perdiamo le speranze… (E non serve sognare di “emigrare” nel Regno Unito. Indirizzato a Flavia..)

    • 26 settembre 2010 17:33

      Sogno di ri-emigrare in UK perchè odio lo spreco di energie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: