Skip to content

Resoconto del Consiglio comunale del 18 giugno

19 giugno 2010

E’ stata una seduta lunga, quella del Consiglio comunale di venerdì 18 giugno. Sicuramente alcuni degli argomenti all’ordine del giorno erano molto importanti e hanno richiesto un dibattito approfondito, ma è anche vero che da parte della maggioranza si è avuta una dilatazione dei tempi a causa di eccessive divagazioni, alcune delle quali dal sapore propagandistico e provocatorio.

Di seguito un breve riassunto dei temi più importanti affrontati in Consiglio:

Question time
Si è trattato della prima sperimentazione della nuova modalità di gestione delle interrogazioni e delle interpellanze. Dalle 20,30 alle 21,30 i consiglieri hanno potuto rivolgere le proprie richieste al Sindaco e agli assessori competenti. E’ necessario sottolineare che la procedura (per altro non formalizzata dal regolamento del Consiglio comunale) prevedeva l’obbligo per i proponenti di presentare agli uffici comunali l’interrogazione o l’interpellanza con quattro giorni di anticipo. Ciò nonostante le risposte della maggioranza sono apparse piuttosto generiche, con l’unica eccezione dell’intervento dell’assessore all’associazionismo Patrizia Forte (Lega) che ha assicurato il nostro capogruppo Leo Damiani a proposito della concessione dei locali per il corso di danze popolari.
In chiusura il consigliere Bottero (PD) ha proposto un’interrogazione urgente non depositata presso gli uffici comunali ad oggetto: “aumento prezzi delle palestre comunali”. L’assessore Forte avrebbe voluto rispondere direttamente al consigliere, ma il sindaco e il Presidente del Consiglio comunale hanno dichiarato concluso il tempo destinato al question time.
Questa vicenda, oltre a causare una comprensibile irritazione nell’Assessore, mostra come i meccanismi del question time si rivelino poco efficaci. In particolare l’obbligo di presentare le interrogazioni con quattro giorni di anticipo limita la libertà sia dei consiglieri interpellanti (che potrebbero giungere a conoscenza di questioni importanti solo in prossimità del Consiglio), sia degli Assessori chiamati a rispondere.

Scuola civica di musica
La violazione dei vincoli previsti dal patto di stabilità impedisce al Comune di Trezzano sul Naviglio di stipulare nuovi contratti a tempo determinato, compresi quelli di collaborazione coordinata continuativa.  Questo divieto ha delle ripercussioni innanzitutto per quanto riguarda il servizio della scuola civica di musica: il direttore e gli insegnanti erano infatti assunti con questa modalità. Si rende pertanto necessario provvedere a una gara per l’affidamento della gestione del servizio.
La maggioranza ha proposto un atto di indirizzo che dovrebbe guidare il funzionario preposto alla stesura del capitolato per la gara di appalto. Nell’atto di indirizzo si fa, meritoriamente, cenno al criterio della continuità didattica. In effetti il livello di eccellenza raggiunto dalla scuola negli ultimi anni impegna l’amministrazione a cercare di tutelare questo aspetto.
Tuttavia la semplice indicazione della “continuità didattica” è apparsa troppo generica alle opposizioni di centro-sinistra che, per questo motivo, hanno ritenuto di astenersi sul provvedimento che ha invece raccolto il voto favorevole di PDL, Lega e Trezzano Oltre.
Della questione si occuperà anche la Commissione cultura nella seduta di giovedì 24 giugno alle ore 21,00. Invitiamo tutti i cittadini interessati a partecipare a questo incontro.

Civico collegio per la trasparenza
La lista civica Trezzano Oltre ha proposto una mozione richiedendo l’applicazione dell’articolo 18 dello statuto del Comune di Trezzano sul Naviglio che prevede l’attivazione di un civico collegio per la trasparenza. Seppure condivisibile negli intenti, la mozione risultava in alcuni punti contraddittoria: ad esempio lo statuto fa riferimento alla figura del difensore civico, ora non più prevista nel nostro ordinamento. Si è dunque ritenuto necessario rimandare la questione alla Commissione istituzionale, votando all’unanimità l’intenzione del Consiglio comunale di dare atto alle indicazioni dell’articolo 18, seppure con modalità da studiare e verificare nelle apposite sedi.

Mozione sull’acqua pubblica
L’ultimo tema in discussione era un ordine del giorno presentato dai gruppi del PD, IdV e Verdi con il quale si invitava il Consiglio comunale ad esprimere un parere contrario alle proposte di legge che intendono obbligare gli enti locali a affidare almeno in parte la gestione dei servizi idrici a soggetti privati.
Il tema è molto importante e il dibattito è assolutamente centrale in questa fase politica. Se il centro-sinistra è compattamente schierato contro la proposta di privatizzazione forzata del servizio idrico (più esplicitamente a livello locale, con qualche “timidezza” in più ai vertici nazionali), il centro-destra appare invece piuttosto diviso e incerto.
Tale incertezza è emersa anche in Consiglio comuale: un primo intervento del capogruppo del PDL Sciumbata ha chiesto un rinvio della discussione, dal momento che la Regione Lombardia analizzerà la questione martedì prossimo. I gruppi proponenti erano pronti ad accogliere la richiesta di Sciumbata, ma i successivi interventi del consigliere Rossetto (PDL), del Vicesindaco Russomanno e del Sindaco Tomasino hanno invece accantonato la proposta del rinvio, preferendo suggerire alcune modifiche da apportare all’ordine del giorno.
E’ risultata così evidente la divisione nel campo del centro-destra, con un Sciumbata infuriato per essere stato “scavalacato” dai colleghi di partito.
Si è giunti quindi a una mediazione ad opera del Sindaco che, con una lieve modifica al testo proposto (si parla di “monopoli o centri di potere” invece che di “privatizzazioni”) ha permesso di approvare questo importantissimo atto di indirizzo con una vasta maggioranza: ai voti del PD e dei Verdi si sono aggiunti quelli della Lega e del PDL (con l’eccezione di Sciumbata che ha abbandonato l’aula). Astenuti invece i due consglieri della lista civica Trezzano Oltre.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: